Testata per la stampa

Sci alpinismo - Tra i boschi della Val di Campo

 
  1. Scheda
 
  • Zona: Engadina-Val Poschiavo
  • Tipo: Sci alpinismo
  • Sigla: S-16
  • Periodo consigliato: inverno
  • Tempo di percorrenza: 2.30 - 3 ore
  • Partenza: Sfaz¨ 1622 m, localitÓ che si trova sulla strada carrozzabile del Passo del Bernina a 23 chilometri da Tirano, centro valtellinese raggiungibile tramite la SS 36 dello Spluga e la SS 38 dello Stelvio
  • Esposizione: N, poi E
  • Dislivello: 900 m
  • DifficoltÓ: MSA (Medio sciatore alpinista)
  • Bibliografia: Miotti G. e Selvetti C.: "282 itinerari di scialpinismo fra alto Lario ed Engadina" - Guide dalle Guide 1998
  • Guide e carte: Carta Nazionale della Svizzera 1:25.000 n. 1278 "La R÷sa"; Carta Nazionale della Svizzera 1:50.000 n. 269 "Passo del Bernina"
  • Informazioni locali: Ufficio Turistico di Poschiavo; bollettino valanghe della Svizzera
 


 
mappa di Tra i boschi della Val di Campo
  1. Percorso
 

Percorso

Da Sfaz¨ 1622 m si segue la strada innevata per la Val di Campo. Oltre un paio di tornanti ci si affaccia sugli ampi spazi di Salva 1741 m, dai quali il Motal meta dell'escursione Ŕ visibile verso sud-est quale rilievo regolare emergente dalla linea degli alberi. Rientrati nel bosco si imbocca una diramazione sulla destra che, in leggera discesa, porta oltre il torrente alle baite di Terzana 1820 m circa.
Verso sinistra (est), procedendo un centinaio di metri in campo aperto, si giunge all'imbocco di una valletta poco marcata che, in un bosco di rade conifere, permette di guadagnare rapidamente quota in direzione sud. Ormai presso il limite superiore dei pini cembri si lasciano sulla destra i pianori del Munt da San Franzesch puntando alla dorsale arrotondata che costituisce la sezione inferiore della cresta est del Motal. Questo esiguo spartiacque, rimontato con stretti dietro-front, costituisce la via pi¨ sicura per raggiungere la cima del Motal 2517 m. Con condizioni stabili si pu˛ invece percorrere la breve conca situata a sinistra della cresta, affrontando in ultimo un pi¨ ripido pendio (attenzione!).